🇬🇧

Cosa vedere in Marocco, dai souks di Marrakech ai vicoli blu di Chefchaouen, dalla sabbia delle dune del deserto a quella delle spiagge di Essaouira: eccovi i miei consigli per un roadtrip epico.

Sono venuta in Marocco per la prima volta 3 anni fa. Avevo appena iniziato a viaggiare da sola in paesi completamente diversi dall”Italia e gli Stati Uniti (le mie case), era l’inizio del mio progetto Quest for Beauty ed era stato un viaggio magico dove mi sentivo constantemente catapultata  dentro una fiaba delle 1001 notte. Il mese scorso sono finalmente tornata in questo paese stupendo. Ho fatto una settimana a Marrakech per uno dei miei retreat  retreat Rise&Shine e poi ho lavorato con un agenzia locale facendo foto durante un roadtrip di 10 giorni. Io e il boss dell’agenzia abbiamo guidato in giro per il Marocco per 10 giorni e ancora una volta questo paese mi ha stregata!

Vi ho promesso che sarei sempre stata onesta con voi quindi devo ammettere che questo viaggio e’ stato un po un disastro (se avete seguito le mie stories su instagram lo sapete bene!), non e’ stata colpa di nessuno se non della mia salute che ultimamente non e’ il massimo, e ho passato mezzo viaggio in stato comatoso. Prima mi sono beccata una bella intossicazione alimentare (di nuovo!!) poi mi e’ venuta un influenza debilitante e ho dovuto passare gli ultimi giorni del viaggio a letto senza poter vedere tutto quello che mi interessava 😭 c’est la vie! E’ stato comunque un bel viaggio.

Il Marocco e’ forse uno dei posti piu fotogenici al mondo (anche se per quanto riguarda la ritrattistica e’ invece uno dei posti piu difficili da scattare dato che la gente non e’ molto propensa a farsi fotografare e spesso ti insacca di insulti se prendi in mano la macchina fotografica nelle loro vicinanze 😂), e’ un paese ricco di colori, spezie, e paesaggi mozzafiato ed ha un mix affascinante di influenze arabe, africane e europee.

Ovviamente 10 giorni non sono abbastanza per vedere tutti i posti che questo paese ha da offrire, ma sono giusto abbastanza per toccare le highlights e farsi un idea della cultura locale.

Eccovi i miei consigli per un roadtrip che non vi dimenticherete!

MEARRAKECH (Day 1-3)

Marrakech e’ decisamente la citta’ piu turistica in Marocco. camminando nella medina ve ne accorgerete subito, ci sono piu turisti che locals, ci sono mille ristoranti, riad, negozi e bancarelle di ogni tipo ma nonostante tutto la medina mantiene una forte identita’ culturale e vale la pena avere a che fare con le inevitabili folle per assaporare un po di magia. Se state facendo un viaggio corto e non avete molto tempo io non passerei piu di 3 giorni qui, sono piu che sufficenti per vedere un po della citta’, finirete col passare la maggior parte del tempo camminando per i souks della medina, facendo shopping e mangiando nei ristorantini locali.

souks

Tra i posti da non perdere ci sono i Jardine Majorell, il Ben Youseff Madrasa (che purtroppo era chiuso per restauri quando sono andata e sara’ chiuso per i prossimi due anni apparentemente 😭) Un alternatica al Ben Youseff e’ il Bahia Palace. 

Un altro staple e’ la piazza Jemaa el-Fnaa, un esperienza a se: chiromanti, incantatori di serpenti, storytellers, ballerini, rulli di tamburo…e’ caotica e accattivante. Fate una passeggiata per la piazza verso il tramonto, provate i datteri o una delle spremute che vendono alle bancarelle (sono buonissime!)e magari fermatevi a bere un tè alla menta in una delle tante terrazze dei cafè che si affacciano sulla piazza e godetevi la vista.

Se decidete di fermarvi a cena ad uno dei “ristoranti” all’aperto in mezzo alla piazza dovete armarvi di pazienza e tolleranza: sarete bombardati da uomini che vi urleranno addosso insistentissimamente per farvi mangiare alla loro postazione, e’ un esperienza abbastanza stressante, alcuni dei ragazzi sono veramente pesanti, sopratutto con le donne (ho litigato con uno di loro perche’ continuava a mettermi il braccio intorno alle spalle per farmi andare al sup “ristorante” e la cosa e’ finita con una serie di “Fuck You” urlati da entrambi…a volte non riesco nemmeno io ad essere zen!). Cercate di essere piu diplomatici di me, scegliete in frettissima il vostro baracchino preferito e una volta seduti vi lasceranno in pace e potrete godervi l’esperienza!

Per quanto riguarda dove dormire e dove mangiare ci sono seriamete centinaia di opzioni. Io mi sono rifiutata di andare nei soliti instagram spots (The Riad Yasmine, La Mamounia, Le Jardin or The Nomad, just to name a few) semplicemente mi sono rotta di andare dove vanno tutti e fare quello che fanno tutti, non sono una pecora. Ci sono tantissimi altri posti che vale la pena scoprire, il mio suggerimento migliore e’ di aprire bookin.com o tripadvisor e trovare qualcosa che vi ispira pensando con la vostra testa, vi prometto che e’ molto piu divertente e gratificante!

Se volete piu info su Marrakech avevo scritto una mini guida la prima volta che ero andata.

ESSAOUIRA (Day 4)

Essaouira e’ una citta’ di porto sulla costa Atlantica particolarmente amata dai surfisti. Oltre alla solita camminata nella medina vale la pena andare verso il porto dove vedrete i pescatori al lavoro tra file di vecchie barche blue e centinaia di gabbiani che vi volano intorno. Prima del porto c’e’ il forte portoghese che ha una bella vista sulla medina. Da amante del pesce, una delle mie cose preferite da fare a Essaouira e’ mangiare. Ci sono molti ottimi ristoranti nella medina ma se vi sentite un po piu avventurosi potete provare uno dei baracchini sul lungomare (ci ho mangiato due volte, la prima tutto buonissimo la seconda mica tanto, il pesce arrivava dritto dal mare ma senza essere stato pulito) Ho passato solo una giornata ad Essaouira e la sera sono tornata a Marrakech ma se vi piace la vibe passateci la notte e fate un salto al porto per vedere l’alba.

[3 ore di strada da Marrakech]

 

THE SAHARA DESERT (Day 5-7)

Questa e’ stata la mia parte preferita del viaggio. Se mi leggete da un po sapete del mio amore per il deserto, infatti scrivero’ un altro post dedicato ai giorni passati nel Sahara, per ora diciamo solo che e’ stato stupendo e che non c’e’ niente di meglio di fare camping nel deserto.

I deserti piu visitati in Marocco sono M’Hamid e Merzuga , Io sono stata ad Erg Chebbi, vicino a Merzuga, al confine con l’Algeria, dove le dune arrivano fino a 150 metri d’altezza. Preferisco non cavalcare cammelli quindi siamo arrivati nel cuore del deserto con una 4×4.

La strada per arrivare e’ lungam sono circa otto ore. Se volete fare una pausa lungo la strada a Ourrzazate c’e’ il Taourirt Kasbah, un palazzo costruito nel diciannovesimo secolo che e’ stato set di molti film e tv-shown tra cui il Gladiatore e Game of Thrones.

[8 ore di strada da Marrakech]

 

FEZ (Day 8)

Qui e’ dove sono iniziata a star male quindi non ho molto da dirvi purtroppo. L’unica cosa che sono riuscita a vedere son gli iconici Chaouwara Tanneries, cioe’ le fosse dove lavorano le pelli usando lo stesso metodo da piu di mille anni. E’ molto interessante vedere gli uomini al lavoro e il posto ha un suo fascino, quello che non aveva per niente fascino invece era l’odore ripugnante che c’era nell’aria e che mi ha fatto ritorcere l’intestino (che gia non stava messo bene 😂). l’unico modo per vedere i tanneries e’ di accedere ad una delle terrazze dei negozi circostanti, l’uomo all’entrata vi dara delle foglie di menta da mettervi sotto il naso per coprire l’odore…non bastano! Portatevi qualcosa di forte! Odore a parte, e’ un posto che vale la pena vedere. Tra le cose che non ho visto penso valga la pena vedere la medina e i souks, il Medersa Bou Inania e il Palazzo Reale.

[7 hours drive from Merzuga. Durante l’inverno la strada potrebbe essere chiusa per neve e bisogna prendere rotte alternative che aggiungono almeno altre 4 ore di strada.]

CHEFCHAOUEN (Day 9-10)

Sognavo di vedere questa citta’ blu da anni, dovevo passarci due giorni ma uno l’ho sprecato a letto in riad perche’ non stavo letteralmente in piedi. Il secondo giorno ho trovato le forze di alzarmi e sono riuscita a camminare per la medina per un paio d’ore prima di tornare a Marrakech. Questo e’ quello che vi posso dire di Chefchaouen basandomi sul poco che ho visto: la citta’ blu e’ molto molto molto carina! Ogni angolo e’ una cartolina, ogni vicolo una foto perfetta, il paradiso di un fotografo…ma e’ un po una trappola per turisti ?ᅡᅠma se non siete ossessionati dall’autenticita’ come me vi piacera’ e vi perderete felicemente in tutta la carinita’ che vi circonda!

Da qui siamo tornati a Marrakech e la mattina dopo sono salita sul volo per l’Italia.

[7 ore di strada da Fes – 8 ore di strada per tornare a Marrakech

 

Disavventure di salute a parte, e’ stato un bel viaggio, la bellezza e’ ovunque in questo paese e se avete piu di 10 giorni per esplorarlo vi consiglio di perdervi tra le Atlas mountains, godervi un po di Casablanca e perche’ no fare un po di surf ad Agadir. Bon voyage & drive safe! 😉 

Se avete consigli sul Marocco lasciateli nei commenti (cliccate sulla versione inglese e potete commentare la) e se volete seguire le mie avventure (e disavventure!) seguite il mio account instagram.

Ti e’ piaciuto questo articolo? Pin it!

Morocco